Avrei voluto…

Avevo ancora un sacco di dubbi da raccontarti, un sacco di stampanti da configurarti, un sacco di tende berbere da prepararti.  Ancora tantissime cose da imparare, sopratutto adesso che c’è [xyz-ihs snippet=”Elisabetta”]. Sono sicuro mi avresti confidato il segreto di come si fa, con una canzone di Zucchero, a farla addormentare. Ci avresti aperto il vino perfetto per festeggiare ogni anniversario della nostra piccola principessa. Le saresti stato d’esempio come tu lo sei stato per me.

Non sarò mai capace di essere generoso come lo sei stato tu, ma ti prometto che le insegnerò ad essere sempre disponibile, premurosa e caparbia, come tu facevi ogni volta che qualcuno ti chiedeva una mano.

Cercherò di trasmetterle la tua intraprendenza, quella voglia di vivere questa vita senza mai lasciarsi fermare dalla sofferenza, dalle delusioni e dalle persone che ti remano contro. Cercare di vedere un’opportunità in ogni situazione e di coglierla.

Le parlerò di te ogni volta che posso, perché per me sei stato un faro che mi ha traghettato fuori da acque difficili, mi ha accolto nella sua casa e mi ha ridato la forza di rimettermi in mare.

Oggi sei un’altra delle nostre stelle che brilla in cielo, un altro vuoto che non riusciremo mai a colmare, un altro insegnamento che la vita ci ha voluto dare. Avrei voluto imparare ancora tanto da te e avrei voluto più di ogni altra cosa farti conoscere [xyz-ihs snippet=”Elisabetta”].

Ci manchi un sacco …  te ne sei andato troppo presto!

10516597_10201349533620696_6002025045402219440_n

One Reply to “Avrei voluto…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.