Inizia l’avventura…

Suona la sveglia, 6.45!!! Questa volta però non è la mia, ma quella di Mamma. Il suo primo giorno di lavoro. Cioè, non proprio il primo primo giorno del primo lavoro, ma il primo giorno del nuovo lavoro. La differenza? Beh oggi siamo in tre, c’è Elisabetta.  E non possiamo lasciarla a casa da sola, perché ha appena compiuto 5 mesi (ieri!).

Per cui, senza pensarci troppo dissi a suo tempo:<< “Ghè pensi me, nessun problema… prendo la paternità”… eh si il ganassa! Insomma come al solito faccio lo spaccone ma poi quando è ora e i duri dovrebbero iniziare a giocare mi tremano le gambe….ho i ripensamenti.

Troppo tardi! E’ ora di iniziare!!!!

Si perché la Mamma non solo inizia un lavoro nuovo, ma siamo anche in un paese nuovo, quello dalla bandiera simile alla Francia, dove parlano Francese, così piccolo che tutti quando ne parli lo scambiano per il Belgio. No fermi…siamo in Lussemburgooooooooo.

A proposito: io non so una parola di Francese (merd!).

No problem, ho un supporto. Ho usato il Jolly e per il primo giorno ho con me l’asso Nonna Chiara! Si perché tra le tante cose Elisabetta ha sempre mangiato da mamma e ora che lei non c’è bisogna utilizzare quell’arnese infernale detto Bibe. Le prove nei giorni precedenti non sono state fantastiche. Tra le lacrime di Ely e quelle di Mamma, alla fine ha sempre vinto lei, la tetta!

No tranquilli … oggi ce la faremo…. spero! Ma intanto ho qui Nonna Chiara, giusto per sicurezza, visto che lei di bimbi ne ha cresciuti 5!

Ok è tardi, dobbiamo portare Mamma al lavoro. Si lei non guida tanto…ma sopratutto, noi vogliamo stare con lei ogni secondo possibile perché quando scenderà dalla macchina, allora sara il nostro turno …. e duri o non duri, si comincerà a giocare!

Rien ne va plus, les jeux sont faits!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.