Il biberon…

Ed eccoci qui, faccia a faccia tu ed io, Elisabetta. Entrambi sappiamo che presto o tardi avrai fame. Ed io so una cosa che tu ancora non sai: oggi la santa tetta non c’è! E mo so cacchi, sopratutto miei! Si perché le prove generali dei giorni scorsi sono state una tragedia! Ma oggi non abbiamo alternative: O mangi da tettarella o salti poppatella!

Bene ore 10.00 – scatta il pianto fame. AHHHHHHH

Consulto con Nonna Chiara, la quale maschera una calma e una spensieratezza che quasi mi consola! Quindi preparo con nonchalance la pozione magica:

1 mestolino di polverina X ogni 30 ml di acqua!

Ok ma quanto ne devo fare??? 120 – 150 -180? Beh googolata! chiave di ricerca: ” dosi neonata 5 mesi latte artificiale” – Risposta: tra i 4-5 mesi mangiano dai 200-250ml per pasto (5 volte al giorno) – ESTICA!

E poi tutta sta storia della preparazione mi sembra assurda.

A) Quando apri il pacco devi finirlo entro di 3 settimane: ma se è polvere perche????

B) Scaldare l’acqua a 37 gradi per poi versare la polverina: si ma come cavolo faccio? Chi ha scritto questa cosa aveva idea della difficoltà?

C) Una volta scaldato buttare. OK ma seil bebe non collabora immediatamente….butto? ma siete pazzi? Noi abbiamo 3 pacchi aperti di marche diverse … mica posso riempirla come un tacchino per finirle tutte entro 3 settimane! Vi pare????

Comunque… il biberon  è pronto. La bambina in crisi d’astinenza e io sono in posizione da mammo sul divano. La prendo … le porgo il biberon con fare amorevole e……LEI GRIDA!!!!!!!  SPUTA, piange si dispera…. e io pure! Che si fa???? Nonna Chiara, il mio personal trainer, dice “tranquillo… riprova!” Peggio! Meglio fare una pausa! Giretto sedativo con ciuccio….. e la calma sembra ristabilita.

Atto2: cambio posizione….sulla sdraietta. Magari così la guardo fissa negli occhi e funziona…..NAAAAAAAAAAAAA Idem con patate. Qui si mette male!

Atto3: si prova con il cucchiaio. Non so chi o dove l’abbiamo letto, ma in casi disperati qualcuno ha dato il latte (anche materno) via cucchiaio. Si ma ragazzi si diventa vecchi a dare 200ml di latte con il cucchiaio. Insomma qualche goccetta l’ha presa ma non possiamo dire che si sia sfamata.

Atto4: E qui il guru dello svezzamento, la nonnetta Chiara, mi insegna la tecnica del prestigiatore. Mentre Elisabetta con i lacrimoni succhiava il ciucetto come una disperata, con mossa repentina si sostituisce il ciuccio con il bibe …. et voilà, la poppata ha inizio! Non mi chiedete come ma ha funzionato. Ha iniziato a mangiare…. e da li le lacrime del papa…dopo tutto lo  stress accumulato.

Che bello vederti mangiare, piccola cicciottella mia! E meno male che non ero solo! Perché la tragedia sembrava dietro l’angolo, proprio come negli episodi di Huber di Aldo Giovanni e Giacomo. Ma Huber Chiara, sul fotofinish ci ha salvato! MERCI!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.