Un Giugno Pazzesco

Eccoci qui, sopravvissuti ad un Giugno intensissimo. Nemmeno un’agenzia di viaggi avrebbe saputo organizzare i nostri spostamenti. Ma noi incuranti di avere una nanerottola di quindici mesi, l’abbiamo presa a nostro modo: senza pensarci! Una scena tra tutte il nostro imbarco a Charleroi, con Mamma che spingeva il passeggino stacolmo di borse mentre Elisabetta si dimenava come un’anguilla nel marsupio ed io, Papone, che imprecavo mentre spingevo due esagerati trolley  (15+15Kg) ed il seggiolino da macchina che cadeva ogni te per due. Mancava la basetta ISOFIX per aver fatto tombola!

Ma ce l’abbiamo fatta! Siamo riusciti a fare tutto, a stare con tanta gente che ci manca un sacco qui in Lux… tante facce che significano casa, amicizia, felicità. E quando tutto è finito,  siamo tornati a casa con uno sguardo malinconico e un grande magone. Mamma ed io ci siamo guardati e per la prima volta ed abbiamo avuto il un pensiero triste, quello da quasi un anno da expat: come ci mancate!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.