Papone pigrone

IMG_0523E’ passato appena un mese dall’ultima giornata da [xyz-ihs snippet=”Papone”]. Eppure mi sembra sia trascorsa un’eternità. Le giornate sono diventate un’estenuante corsa contro il tempo ed i pensieri si ingarbugliano a causa di quella stanchezza che mette a freno tutte le buone vecchie abitudini; sopratutto quella che avevo di raccontare le nostre giornate. Il blog ne è la conferma. Nessun nuovo post, foto senza testo ed il tema che silenziosamente e sfortunatamente  si e’ aggiornato automaticamente (almeno spero sia andata cosi se no sono un cretino), cancellando tutte le piccole personalizzazioni che avevo costruito in quelle lunghe notti da [xyz-ihs snippet=”Papone”]. Che triste!

Forse non sono più abituato alla vecchia routine lavorativa, ma a mia discolpa questa volta è tutta un’altra cosa. Prima il mio pensiero non era focalizzato su come ridurre il tempo che la nostra bambina rimane alla creche. Su come migliorare gli spostamenti per evitare di rimanere imbottigliati nel traffico. Su come dimostrare di lavorare al massimo pur di poter uscire uscire “presto” per andare a recuperare  quegli occhioni che si riempiono di lacrime appena la recuperiamo la sera.

Ormai le maestre sono i nuovi “paponi” per [xyz-ihs snippet=”Elisabetta”]. Il colpo di grazia c’è stato qualche giorno fa, quando è arrivato un nuovo maestro nella sezione di [xyz-ihs snippet=”Elisabetta”], tal “Nicholas il fellone”, Sembra che lei si sia “affezzionata” a lui. Cose insopportabili per un [xyz-ihs snippet=”Papone”].

Comunque è arrivato il momento di ricominciare… di riprendere da dove ci siamo lasciati. Sono successe tante cose in questo pazzo mese di Marzo. Ne succederanno altrettante nei mesi a venire. Il Blog deve perció proseguire e cosi  anche la carriera da scrittore del [xyz-ihs snippet=”Papone”].

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.